SETE CIDADES - AZZORRE

Aggiornamento: 9 apr 2021

La leggenda di Sete Cidades

C’è una storia d’amore nascosta nella Natura incontaminata delle isole Azzorre. Una storia d’amore che affonda le sue radici nella leggenda e che viene tramandata di generazione in generazione alimentando il mito.

Si racconta che tempo fa, nel luogo in cui oggi sorge e splende la città coloniale di Sete Cidades, esistesse un grande regno in cui viveva una giovane principessa che faceva risplendere tutto il regno con la sua bellezza e la sua dolcezza. I suoi magnifici occhi azzurri facevano innamorare chiunque avesse la fortuna di incrociare il suo sguardo ed i signori del regno facevano a gara per avere il privilegio di passare del tempo con lei. Ogni sforzo da parte di ognuno di loro si dimostrava vano però: alla principessa sembrava non interessare la vita mondana e le passioni di corte.

La principessa amava invece la vita all’aria aperta, il contatto con la Natura. Si racconta che non fosse nuova a scappatelle, rigorosamente in incognito, che dal suo castello le permettevano di immergersi nell’atmosfera magica che l’isola era capace di regalarle.

Uno dei suoi passatempi preferiti era infatti quello di passeggiare a piedi nudi nei prati della sua meravigliosa isola, che oggi tutto conoscono con il nome di São Miguel, inebriandosi del profumo dei suoi fiori e bagnandosi i piedi nei placidi torrenti. Fermarsi a contemplare la bellezza dei monti e delle valli circostanti le riempiva il cuore di gioia. Tutto ovviamente all’insaputa dei suoi genitori, il re e la regina che, sebbene volessero solo il bene della figlia, speravano per lei in una sana e sicura vita di corte.

Un giorno, durante una di queste passeggiate, la giovane principessa si ritrovò a costeggiare un prato su cui pascolava un gregge di pecore. La principessa, incuriosita, si avvicinò al gregge e non poté fare a meno di notare un giovane pastorello che stava intonando un canto a bassa voce mentre era intento a prendersi cura dei propri animali.

Lei si avvicinò, evitando di svelare la sua vera identità, ed iniziò a conversare con quel giovane pastorello dagli occhi verdi.

La principessa e il pastore parlarono molto. Parlarono dei suoi animali, dei fiori che riempivano le colline circostanti, del tempo e di tutte le cose semplici e belle intorno a loro. Felici decisero di incontrarsi quotidianamente per continuare a chiacchierare e conoscersi.

I giorni e le settimane corsero veloci ed i due continuarono a vedersi costantemente nello stesso luogo in cui si erano conosciuti. Innamorarsi fu naturale ed inevitabile e la principessa ed il pastore finirono per scambiarsi la promessa di un amore eterno.

La notizia degli incontri furtivi fra i due amanti non tardò però ad arrivare fino a suo padre, il re gettandolo nello sconforto e nello smarrimento. Non era questo il destino che aveva desiderato per la sua unica figlia: lui voleva vederla maritata con un principe e non con in semplice contadino.

Il re decise quindi di prendere una decisione drastica: le proibì di rivedere il suo innamorato per sempre.

Per rispetto al padre, la principessa accettò suo malgrado la crudele decisione ma chiese di poter andare ancora una volta all’appuntamento col suo innamorato per dirgli addio. Il padre non riuscì ad essere indifferente alla commovente richiesta di sua figlia ed acconsentì.

La principessa corse più veloce del vento dal castello per abbracciare per l’ultima volta il suo pastore. Lo trovò li, sul prato dove si conobbero e trascorse con lui il pomeriggio a parlare del loro amore, della decisione del padre e della loro imminente e definitiva separazione.

Conversarono piangendo.

Piansero così tanto che le lacrime della principessa dagli occhi azzurri corsero lungo la valle e riuscirono a formare un meraviglioso lago azzurro.

Ma anche le lacrime del pastore dagli occhi verdi caddero con intensità e formarono un lago dalle limpide acque verdi.

I due innamorati si separarono e le lacrime piante lasciarono in ricordo questi due laghi che ancora oggi sono uniti, proprio come i cuori dei due giovani innamorati.

Uno è il Lago Azzurro e l’altro il Lago Verde, i Laghi di Sete Cidades. Nei giorni in cui il sole brilla nel cielo i colori dei due laghi sono così intensi che è facile immaginare il riflesso dello sguardo del bel pastore rivolto alla sua principessa.



#vacanza #setecidades #azzorre #trekking #cicloturismo #esperienziale #belong2nature

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti